Follow:

Trova il look perfetto per il tuo lavoro

Avere un look da lavoro che ci rappresenti, rispetti le regole (quando ci sono) e sia funzionale, è fondamentale: non tanto per il modo in cui i vestiti ci fanno apparire, ma per come ci fanno sentire.

Spesso mi sono arrivate delle e-mail in cui venivano espresse molte difficoltà proprio su questo argomento: proprio per questo, oggi lo affronteremo insieme analizzando tre diverse e più comuni tipologie di lavoro, con esigenze differenti.

Partiamo dai tre criteri che un look dedicato al lavoro deve rispettare:

  1. deve farti sentire professionale, e non solo farti sembrare professionale agli occhi degli altri
  2. deve essere confortevole e funzionale per permetterti di svolgere comodamente le attività, senza distrarti
  3. deve riflettere il tuo stile personale pur osservando la politica aziendale (se esiste). In parole povere: ciò che indossi ti deve piacere

Look formale

Per te che sei una dipendente in una grande azienda, in uno studio legali, bancario o finanziario
look per il lavoro
A sinista Girl with curves, a destra ConQuore

Dividi il tuo guardaroba in due sezioni

Indipendentemente dal tuo stile personale, se lavori in un ambiente con un codice di abbigliamento professionale molto rigido, ti consiglio di dividere il tuo guardaroba in due sezioni, in modo da separare i vestiti che utilizzi per il lavoro da quelli che utilizzi nel tempo libero. Le due sezioni separate non saranno solo di più pratica gestione, ma ti permetteranno di esprimere pienamente il tuo stile personale nel tuo tempo libero, senza doverti adattare ad indossare capi ottimi per il tuo ambiente lavorativo, ma che non ti piacciono particolarmente e non rappresentano il tuo stile personale.

Trova il tuo modo

Se per te seguire il regolamento aziendale significa vestire in modalità grigia e noiosa, magari anche in una maniera che non ti rende giustizia e non ti valorizza adeguatamente, probabilmente non stai considerando tutti i fattori. Spesso si tende a pensare al capo in maniera singola, tralasciando che ne esistono varie tipologie e modelli. Ti faccio un esempio comunissimo: il tubino. Tipico vestito elegante e formale, passepartout, aderente e lungo sino al ginocchio. Non molte di noi si sentono a loro agio indossandolo, e forse proprio perché non è un modello adatto alla propria tipologia di Forma del corpo. In molte ignorano però, il concetto di little black dress: il tubino è solo uno dei tanti modelli di abito formale ed elegante, trova quello giusto per te!

look per il lavoro
look per il lavoro

Altro aspetto, i colori: chissà perché quando pensiamo ai colori che rispettino l’ideale di formalità ed eleganza ci vengono in mente solo il nero, il blu scuro e il grigio, quando ne esistono tantissimi altri perfetti per i look di questo tipo e che, al contempo, riescono a valorizzare al meglio i nostri colori naturali. A seconda della tua Stagione, prova le varie tonalità di viola scuro e melanzana, i blu polvere, il marrone cacao, il verde smeraldo, e le tonalità più neutre e pastello come l’azzurro, il rosa cipria, il beige e il taupe. Sperimenta! Se non sai dove prendere ispirazione, utilizza Pinterest o cercala guardando alcune serie tv a tema (o a sfondo) business, in cui le protagoniste sono vestite in un modo formale e chic ma comunque realistico e replicabile. Le mie business woman preferite sono Annalise Keating di Le Regole del delitto perfetto, Jessica Pearson e Rachel Zane di Suits, Olivia Pope di Scandals.

Costruisci un piccolo guardaroba capsula dedicato al lavoro

Una volta che hai un’idea generale del tipo di look più adatto a te, concentrati sulla ricerca di capi chiave, versatili e di alta qualità, per creare la struttura su cui reggere una piccola capsula dedicata al lavoro (completi sartoriali pantalone o gonna, vestiti, décolleté). Scegli una palette con i colori che più ti donano e rispetta anche i modelli che più valorizzano la tua Forma del corpo. In seguito, aggiungi il resto dei capi che andrai ad abbinare ai capi chiave per comporre i tuoi look (bluse e camicie, maglioni, cardigan). Raggiungi un totale di 20 capi circa per avere il numero giusto di cambi.

Usa gli accessori e dettagli per personalizzare ulteriormente il look

Gli accessori, i piccoli dettagli e accorgimenti di beauty e styling, sono i modi migliori per conferire personalità al tuo look da lavoro, senza infrangere il regolamento aziendale. Torna alle tue fonti di ispirazione preferite e crea un elenco di tutto ciò che potrebbe aggiungere un tocco in più della tua personalità al tuo look: gioielli, una cintura, occhiali, un bell’orologio, smalto per unghie, una bella borsa colorata ecc… possono essere tante le alternative!


Look casual-chic o casual-bon ton

Per te che lavori in una piccola azienda o in uno studio come libera professionista

Analizza gli outfit dei tuoi colleghi

Se lavori in un ambiente che non ha un regolamento ufficiale riguardo l’abbigliamento dei suoi dipendenti, avrai ovviamente molta più libertà di scelta ed espressione. D’altra parte, anche quando non c’è nessuna regola esplicita, la maggior parte delle aziende ha alcune linee guida a cui tutti si attengono. Il primo passo, dopo il colloquio o durante il primo giorno, sarà dare un’occhiata in giro per vedere cosa indossano i tuoi colleghi: ognuno di loro ha uno stile differente e si veste realmente senza alcuna regola come più gli aggrada, oppure in maggioranza sembrano attenersi ad uno standard comune di look semplici ma al contempo formali e professionali?

Analizza il tuo guardaroba e seleziona tutti i capi che potresti indossare per il lavoro

Se il tuo ambiente lavorativo risponde positivamente alla seconda categoria, potresti organizzare il tuo guardaroba dividendolo in tre segmenti:

  • Segmento 1: capi che puoi indossare sia per il lavoro che per il tempo libero (ad esempio blazer, bluse e camicie, jeans eleganti, pantaloni dalla linea sartoriale, gonne, vestiti, ecc…)
  • Segmento 2: capi che puoi indossare solo nel tuo tempo libero e non per lavoro (ad esempio T-shirt, felpe, jeans più casual, abbigliamento sportivo, top scollati, minigonne, ecc…)
  • Segmento 3: capi aggiuntivi più formali che acquisti in modo specifico per il lavoro, da abbinare ai capi del segmento 1 (ad esempio completi sartoriali, little black dress, décolleté ecc…)

Per creare i tre segmenti analizza capo per capo tutto il tuo guardaroba dividendo i capi in tre pile corrispondenti ai tre segmenti.

Implementa il segmento 3

Anche se non esiste un regolamento ufficiale è sempre una buona idea avere almeno uno o due look formali per eventi straordinari che potrebbero capitare, come conferenze e colloqui. Rifletti quindi sulla pila di capi che rappresenta il terzo segmento del tuo guardaroba: potrebbe essere necessario uno shopping mirato a coprire questa esigenza o possiedi già tutto il necessario?

Prepara alcuni outfit

Una volta portati a termine i punti precedenti, dedicati alla preparazione di alcuni outfit per snellire e rendere più veloce e semplice la tua routine mattutina. Ti torneranno molto utili specialmente se sei una persona che va sempre di fretta e che all’ultimo momento non sa mai cosa indossare!


Look casual-informale

Per te che lavori da casa o sei una studentessa

Renditi conto che anche il tuo guardaroba di lavoro merita attenzione

Forse penserai che senso ha avere dei look per il lavoro, se lavori da casa e nessuno ti vede. Perché non passare tutta la giornata in pigiama? Rileggi i tre criteri che un buon look dedicato al lavoro dovrebbe soddisfare. Dei tre, due valgono di sicuro anche per te: vuoi che i tuoi vestiti ti facciano sentire professionale e hai bisogno di loro per essere comoda e funzionale. Aggiungiamo un terzo criterio: i tuoi vestiti ti devono mettere nella giusta mentalità per il lavoro, allo stesso modo dei rituali che fai prima di cominciare a lavorare (fare la doccia, prepararsi, colazione…). Dai la giusta importanza a questa routine che, passo dopo passo, prepara il tuo cervello per andare in modalità lavoro: il tuo look è parte di tutto questo!

Investi nella comodità

Per quanto adori i jeans e la loro praticità, non riesco per nessuna ragione ad utilizzarli in casa: quindi, per lavorare da casa non devi per forza vestirti con capi che non trovi adatti alla vita domestica. Il tuo look deve semplicemente farti sentire comoda, sistemata e in ordine, pronta a qualsiasi evenienza: una call su Skype, ritirare un pacco dal corriere, creare un video, ma anche poter uscire a fare delle piccole commissioni.

Pensa alle occasioni di lavoro dal vivo

Anche se lavori da casa è molto probabile che di tanto in tanto ti capitino occasioni di lavoro dal vivo, o di partecipare ad eventi legati al tuo lavoro. Per queste occasioni assicurati di avere alcuni outfit che siano più formali e professionali e rispecchino al contempo il tuo stile personale. Rifletti se nel tuo guardaroba hai già tutto il necessario o sia necessario una sessione di shopping mirato.

Share on
Previous Post Next Post

2 Comments

  • Reply Elisa

    Sei bravissima

    Febbraio 12, 2019 at 10:11 am
    • Reply Gemma

      Grazie mille Elisa,
      un abbraccio!

      Gemma

      Febbraio 12, 2019 at 4:09 pm

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.