Follow:

Gravidanza plus size: come vestirsi?

Qualche sera fa ho ricevuto un’email da Monica, una carinissima giovane donna che ha da poco scoperto di essere in dolce attesa. E’ risaputo che la gravidanza sia un periodo della vita che stravolge emotivamente e fisicamente ogni donna: l’emozione per una scoperta così importante e il malessere fisico nel primo trimestre, il corpo che successivamente cambia con rapidità, una nuova vita che si fa letteralmente largo dentro di noi. Quando tutto questo avviene in un fisico che per natura è già abbondante di suo, il “problema” estetico è, per quanto possibile, più presente.

All’inizio della gravidanza, infatti, non sembreremo tanto incinte quanto, e più semplicemente, ingrassate. Soprattutto per le donne dalla forma a pera e a clessidra il cambio del loro corpo durante la gravidanza sarà davvero destabilizzante, dato che il punto vita, punto forte su cui far ruotare il guardaroba, si allarga e sparisce per fare spazio al feto. I dubbi di Monica vertono proprio su questo: sono già sovrappeso e incinta da pochi mesi, come posso vestirmi per evitare di sembrare sciatta e/o cicciona?

Ringrazio Monica per avermi contattato, e con il suo consenso colgo la palla al balzo per rispondere (anche) pubblicamente ai suoi dilemmi, nella speranza di dare dei consigli graditi a tante altre donne nella sua stessa meravigliosa condizione.

Partiamo dal presupposto che non è necessario creare un guardaroba completamente nuovo con soli capi prémaman spendendo un capitale, in quanto molte delle cose che abbiamo nel nostro armadio possono tranquillamente essere indossate anche con il pancione. Ma andiamo nel dettaglio:

  • Se vogliamo evitare l’effetto pancia da ingrassatura, il pancione non va nascosto mai, neanche, e soprattutto, i primi mesi. I capi oversize sono completamente da evitare, se non per stare comodamente in casa. Mettiamolo in risalto, senza ostentarlo, con abiti e magliette dal taglio impero o a grembiule, che le ragazze dalla forma a mela soprattutto, ma anche quelle a cui non piace troppo segnare le forme, avranno sicuramente già nel guardaroba. Se ci sentiamo molto a nostro agio con il nostro nuovo corpo possiamo osare con maglie e abiti aderenti ma in tessuti morbidi ed elasticizzati.

  • Il seno cambierà, è sicuro, e probabilmente sarà proprio il primo cambiamento. Nel corso dei mesi crescerà e cambierà forma, ed è importantissimo trovare dei reggiseni della taglia giusta che mano a mano ne supportino il peso, sia per la postura e per la schiena, che per l’estetica.

  • Per la mezza stagione come capospalla optiamo per i cardigan, da abbottonare o legare con un fiocco appena sotto il seno. Per l’inverno meglio andare sul sicuro ed acquistare il primo vero capo prémaman, magari un cappotto con cintura alta, in modo che la pancia venga comunque sottolineata e non cammuffata.

  • Arrivati a metà gravidanza i nostri jeans di sempre saranno sicuramente troppo stretti e scomodi, il pancino avrà bisogno di sostegno e sarà necessario acquistare i primi jeans o pantaloni prémaman, con l’apposita morbida fascia. A differenza dei pantaloni, le gonne a matita a vita alta in cotone o jersey elasticizzato, e le gonne a ruota o a palloncino a vita alta, possono essere utilizzate anche con il pancione alzandone la vita a sotto il seno ed abbinandole ad una cintura.
  • E’ vero che è importante non lasciarsi portare via dalla sciatteria, ma è anche vero che è necessaria la comodità, ed è probabile che soprattutto a fine gravidanza i jeans risultino scomodi, nonostante siano quelli adatti al periodo. Via libera quindi a leggings e pantacollant, abbinati a maglie lunghe o abiti a grembiule, da portare dentro stivaletti o con le scarpe da ginnastica. Da evitare ballerine e simili, poichè hanno una suola troppo sottile che potrebbe creare dolori alla schiena.

  • Tacchi: sì o no? Io sono per il sì ma con delle riserve. Indossateli solo se già eravate abituate a portarli, se state bene e il decorso della vostra gravidanza sta avvenendo senza problemi. Cercate comunque di evitare tacchi sottili e molto alti, se proprio non potete fare a meno di qualche cm in più di altezza è meglio un tacco più grosso e stabile.

Per quanto riguarda il dove acquistare prémaman, fisicamente è sempre un po’ più complicato, ma tutt’ora potete trovare la linea dedicata da OVS, Kiabi e H&M, o in negozi specifici come Prénatal. Il problema più grande pare proprio che sia reperire le taglie (strano, eh??), perchè ovviamente se una è incinta, secondo il commercio, deve essere sicuramente pure magra di partenza, e se proprio proprio poi prenderà dei chili diventerà al massimo una 48.

Un tantino più semplice è invece acquistare online, si riesce a fare una migliore scrematura di dove poter acquistare questo o quello, senza poi doversi preoccupare di provare i capi in camerini stretti, al caldo/freddo, eccetera. Vi lascio i link di alcuni siti in cui è presente la sezione prémaman (con una mini descrizione di cosa potete trovarci dentro) e di seguito una piccola selezione di capi trovati in questi siti:

  • ASOS Maternity: modelli giovani e moderni, qualità buona come nello stile ASOS, ma poca scelta di taglie, che ahimè, si fermano alla 52 italiana. Da considerare comunque soprattutto per maglie, cardigan ed abiti, ma fate attenzione alle misure. E’ possibile fare incursione nella sezione Curve e Taglie Comode e trovare tanti capi stile impero che potrebbero fare al caso nostro con ben altra scelta di taglie.
  • Bonprix: modelli più classici, rapporto qualità-prezzo medio, ma ampia scelta di taglie.
  • KIABI: all’interno della sezione prémaman c’è la sottosezione taglie forti, in cui è possibile acquistare sino alla taglia 56. Molto carini jeans e pantaloni.
  • YOURS: una sezione fantastica di questo bell’ecommerce inglese, con capi dai più classici ai più ricercati, dedicata interamente alle plus size in dolce attesa sino alla taglia 64 italiana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non mi resta che augurarvi una felicissima e serena dolce attesa, un abbraccio!

 

Share on
Previous Post Next Post

Potrebbe piacerti anche

No Comments

Leave a Reply